giovedì 18 ottobre 2007

scarpe...

Sono una donna, e non ho ancora scritto di scarpe?
Ricomincio, sono una "femmina" e non ho ancora parlato di scarpe, ma com'è possibile?
C'è una Carrie Bradshaw nascosta anche in me, che mi spinge allo shopping, però non sono mai riuscita ad appassionarmi alle scarpe ho sempre e solo comprato snackers o anfibi.
Ma è arrivato il giorno in cui anch'io ho comprato il primo paio di scarpe col tacco( tacco largo, figuriamoci sono così maldestra e impacciata che oggi stavo cadendo camminando con le mie bellissime adidas figurarsi con un paio di tacchi a spillo).
Non sono di certo andata in negozio a provarle le ho prese online, contando sulla mia fida consulente ed esperta amica che di scarpe ne sa qualcosa...le ho prese in saldo sul sito delle IRREGULAR CHOICE.
Compro di tutto online , non ho mai avuto problemi! Questa volta è stata un'impresa ardua. quendo è arrivato il pacco..io ho preso il pacco: le mie scarpe non sono arrivate!la mia amica ha dovuto chiamare svariate volte. Sarà stata l'ansia di aver comprato qualcosa di cui non si fosse così sicuri o l'emozione del primo paio di scarpe da donna o il fatto di dover pesare su un' altra persona per risolvere il disguido, ma ho sofferto in silenzio fino all'arrivo del mio bel paio di scarpe nere di vernice!
in queste 2 settimane di attesa non ho fatto altro che canticchiare la canzone di ELST: "LA FOLLIA DELLA DONNA"

Scarpe, di merda, da donna, che costano milioni all'uomo.
E pensare che tutto questo lo hanno deciso…
i ricchioni.
C'è un cartello di ricchioni
che ha deciso che
l'anno scorso andava il rosso
e quest'anno il blè.
Pantaloni a coste
che costavano al mercato euro 23
oggi li trovi alla boutique
comprati dalle donne ricche.
L'han deciso i ricchioni e io devo accettarlo.

La follia della donna
quel bisogno di scarpe
che non vuole sentire ragioni
cosa sono i milioni
quando in cambio ti danno le scarpe.

Non hai mai pensato a un tatuaggetto
la tua amica sfoggia un tatuaggetto
corri, corri a farti un tatuaggetto
d'improvviso hai bisogno di un tatuaggetto, un tatuaggetto, un tatuaggetto.
D'un tratto non ti piace più,
che fai? Lo togli, non puoi.
Ne fai un altro più grosso.

La follia della donna,
il disagio mentale
di iniettarsi l'inchiostro con gli aghi
sciabattando poi vaghi
per le vie della moda…

Adesso sono una donna, devo solo decidere quando metterle...

4 commenti:

death01 ha detto...

mi è venuto in mente quella volta che ti ho vista scomparire dietro una macchina, manco fossi Copperfield..
e ti ho trovata a pelle d'orso sul marciapiede..

c'era anche Tommaso...

ma allora ascoltavi gli "eis obbeis"..

adesso che ascolti "fet boi SLIM" cadi ancora?

sinusoide ha detto...

cado ancora, cado sempre!

nexusdue ha detto...

non so se fai ancora in tempo, ma in questi giorni molte blogger italiane si erano messe daccordo per parlare di mestruazioni...altro argomento importante dopo le scarpe

sinusoide ha detto...

si l'ho letto ieri