mercoledì 5 dicembre 2007

La buona samaritana c'ha rotto er...

Devo imparare a farmi i fatti miei
devo imparare a farmi i fatti miei...

verbale:
mentre usciva dal posto di lavoro, la ragazza, notava un'auto con una donna all'apparenza svenuta. S'avvicinava per controllare, constatando che la donna pareva priva di sensi: occhi semi-chiusi e filo di bava che percorreva il mento con gocciolina finale sul cappotto. Allarmata, cominciava a picchiare contro il finestrino intanto che col cellulare si accingeva a chiamare il 118. Improvvisamente la donna apriva gli occhi e sconcertata chiedeva alla strana ragazza che colpiva il suo finestrino cosa fosse successo.
La ragazza scopriva che la donna era una maestra pendolare che si riposava al sole in macchina, aspettando che riaprisse l'istituto per il turno pomeridiano.

Ecco quanto mi è accaduto oggi uscendo da lavoro. Mi sono allarmata, ho cercato di aiutare una donna e invece ho solo interrotto il suo sonno!
Ecco finalmente un fatto che interpreta i consigli che da anni subisco. Devo smetterla di offrirmi a tutti, se qualcuno ha bisogno di me chiederà.
Ho fatto la strada fino a casa ridendo da sola, non riesco a smettere di pensare alla maestra che mi parlava con ancora il filo di bava penzoloni...





3 commenti:

death01 ha detto...

questa volta ci vuole proprio:
"a fè bein jiè d'litt"
hai mai sentito questa frase?:D

MARGY ha detto...

ma daaaaai! lo avrebbe fatto chiunque al posto tuo! ...per me hai fatto bene! spero ti abbia ringraziata cmq....o no?...(oddio..a me girerebbero alla grande, se venissi svegliata..però dai, in questo caso, non stava mica a casa sua!!)
dice la nonnina mia: fai del bene e dimentica, fai del male e pensaci!

elos ha detto...

uaaaahhhahahah che scena!

brava comunque meglio così, fanculo alla pennichella! Pensa se si fosse sentita male davvero, sarebbe stato raccapricciante se tu avessi pensato che stesse solo dormendo!