giovedì 15 novembre 2007

Come sei diventato blogger

Catepol lancia la palla, nexusdue mi invita a scrivere, mi sa che mi tocca:

Chi o cosa ti ha spinto a creare un blog?
Scrivo su un blog da soli 3 mesi. Sono esordiente.
Non mi è mai passata l'idea di dar vita ad un blog, pur seguendone tanti. Ero della scuola del "blog di settore", monotematico (cucina, informatica stronzate ecc..) e non essendo dotata di distintive abilità ho sempre eluso. Altro grave deterrente è la mia incostanza( da qui anche il mio storico nick, riesco a far scemare qualsiasi entusiasmo toccando picchi di estremo coinvolgimento per una cosa per poi farla cadere nell'oblio; non è poi detto che lo stesso interesse non torni in voga a periodi alternati).
Fatto è che qualche mese fa l'ho aperto in seguito ad un post di nexusdue in cui si diceva che le donne usavano poco questo mezzo. Si offriva di aiutarle e io volevo solo dimostrare che non ci voleva nulla a"farsi il blog".Anche da sole. E che davero-davero?

ll tuo primo post?

Il mio primo post, una merda. era solo una prova e pensavo che non dovesse mai arrivarci nessuno. Non lo dissi neanche a nexus che lo scoprì solo quando aggiunsi il link del suo blog al mio.

Anch'io
come? anch'io un blog?
ma come mi viene in mente? e a che mi serve?
ne leggo tanti...ma io che ci faccio?
massì!!!!tanto che mi può succedere? al massimo lo userò come diario virtuale

ahahaha diario! non ne ho mai tenuto uno in vita mia.

Il post di cui ti vergogni di più?

e di che dovrei vergognarmi. Non scrivo per un motivo. Non penso mai a chi leggerà. Il mio blog è una specie di lavagna di Post-it. E' mia. Non comunico ancora col mondo. Mi vergogno del fatto che non rieleggo mai prima di pubblicare.

Il post di cui sei più fiero?

Ho scritto poco o nulla. Forse quello a cui tengo di più é:

Il carosello: ovvero, del perchè non riesco ad essere felice da sola
So come essere felice, l'ho imparato: godendomi quello che ho.
Non mi importa quanto potrei avere, non spero in un bel futuro, ma mi concentro su quello che ho e che sto per ottenere. E' semplice. Efficace.
Ma io non riesco a godermi il momento.
Ho la sindrome della giostrina.
Odio le giostrine per bambini. Le reputo alquanto avvilenti.
Un bambino ci sale e pensa che passerà i 5 minuti più belli della sua vita, e magari è veramente bello veder girare il mondo mentre tu sei su un paperotto gigante con i pulsanti luminosi, inseguito da un draghetto verde e dal più sfigato che non ha trovato posto sul pupazzetto che si alza in volo!
Però c'è qualcuno giù che ti aspetta e che rompe la tua magia. Ogni volta che passi davanti a chi ti ha messo sulla giostrina scendi dalle nuvole e cade il velo di tristezza. Chi ti ha portato lì lo ha fatto per te, ti ha anche pagato il biglietto, cazzo! Vuole che tu ti diverta! Però è lì che aspetta...sorride quando ti vede...ma aspetta...si procurerebbe magari altri 100 gettoni strappandoli ad altri accompagnatori altrettanto zelanti, per vederti sempre sorridente... ma aspetta.
Mi sento una bimba sulla giostra che cerca il sorriso di chi sta la sta aspettando. E' confortante sapere che c'è qualcuno che fa di tutto per la tua felicità: attende, paga, sorride. Però...
però...non è come fare un giro in 2.
Quando mi accorgo di essere la bambina sulla giostra smetto di gioire.

Ho finito i gettoni.

Quando riesco a sembrare seria sono sempre un po' fiera di me...capita raramente..

E tu? Come sei diventato blogger?

1 commento:

andrea matranga ha detto...

Ciao sono Andrea uno chef di Palermo.Da poco ho aperto un blog di cucina.Ho preso questa decisione,perchè penso che sia l'unico modo di potersi sottoporre al gradimento delle gente,Esprimendo se stessi senza condizionamenti.Ed essendo un uomo libero non potevo che prendere la palla al balzo.raccogliendo dei bellissimi frutti e la mia crescita professionale è in continua escalation!!
una mia lettrice mi ha spedito una lettera che mi ha toccato. Credo che tutti dobbiamo leggere. Alcuni autorevoli personaggi hanno fatto delle affermazioni pesanti. Io L'ho inserito in una pagina del mio blog www.stanzadelloscirocco.blogspot.com
ti invito a leggere la lettera e dirmi come la pensi!!Ciao Grazie